Da 583 giorni 22 ore 41 minuti 29 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
approfondimenti

ASPO a Villa NIZZI: il Direttore non concede l’accesso agli atti immediato

Nomasvello Olbia 1085

Primo articolo: L’Aspo fornisce acqua a “Villa Nizzi” a Golfo Aranci, Abbanoa? C’è

Secondo articolo: Il direttore non concede l’accesso agli atti immediato

Terzo articolo: Nizzi non risponde e ci denuncia

Quarto articolo: La Guardia di Finanza apre un fascicolo

Quinto articolo: la municipalizzata avrebbe appena emesso una nuova fattura “integrativa”

Olbia, 30 agosto 2019 – La nostra inchiesta sulla fornitura d’acqua indirizzata alla villa golfarancina del sindaco di Olbia Settimo Nizzi da parte della municipalizzata Aspo continua.

Ieri pomeriggio, durante la discussione sul Puc in Consiglio Comunale, il sindaco Nizzi ha risposto pubblicamente dicendo che è tutto in regola e che esiste un contratto.

Morostesa 2019

Non ha risposto alle domande poste dalla nostra testata, perciò questa mattina abbiamo deciso di contattare nuovamente il direttore generale/presidente/responsabile anti corruzione Aspo, Massimo Putzu, per avvalerci del cosiddetto “accesso informale” in base all’articolo 7 e all’articolo 12 del Regolamento per il diritto di accesso degli atti aziendali del 30/10/2010.

L‘articolo 7 recita:

“Il diritto di accesso si esercita in via informale mediante richiesta, anche verbale, all’ufficio di Direzione”.

L’articolo 12, che elenca gli atti aziendali non accessibili (rapporti di lavoro, contratti di diritto privato con terzi, atti giudiziali) spiega:

“è facoltà del Direttore dell’Azienda di consentire l’accesso agli atti di cui al capoverso che prevede quando l’interesse aziendale a rendere conoscibili tali atti prevalga su quello alla riservatezza inerente la propria attività di impresa”.

Abbiamo chiesto verbalmente (vedi diretta Facebook) al presidente Massimo Putzu di poter accedere a questi atti (il contratto e tutti gli altri atti disponibili sul caso) in via informale.

Il direttore Putzu ha risposto di seguire l’accesso formale e così abbiamo fatto: immediatamente abbiamo protocollato presso Aspo un accesso agli atti generalizzato su tutti i documenti disponibili inerenti la fornitura di acqua concessa dall’Aspo al sindaco di Olbia Settimo Nizzi, completando la richiesta con ulteriori domande con le quali vogliamo fare chiarezza sulla vicenda.

L’azienda, in base alle norme, ha tempo tempo 30 giorni per dare una risposta positiva (rendendo, dunque, pubblici i documenti richiesti) o negativa (motivandola).

Ci auguriamo che l’Aspo, in virtù della massima trasparenza a cui ci appelliamo, non aspetti i 30 giorni e che si renda subito disponibile a dare una risposta.

Riepiloghiamo le nostre domande dirette al sindaco di Olbia Settimo Nizzi e al presidente/direttore generale/responsabile prevenzione corruzione Aspo Massimo Putzu:

  • chi sta autorizzando questi numerosi viaggi?
  • perché, in una zona servita da Abbanoa, l’Aspo porta l’acqua potabile a un’utenza privata in un Comune diverso da quello olbiese?
  • a cosa serve tutta questa acqua potabile?
  • il servizio è stato pagato regolarmente e tracciabilmente? Parliamo infatti di decine di migliaia di euro d’acqua in pochi mesi.
  • chi sta pagando il servizio? Il sindaco Nizzi, il Comune di Olbia o l’Aspo?
  • perché tale servizio alle utenze private al di fuori del Comune di Olbia non è menzionato nei documenti pubblici né nel Gdpr?
  • se, come si legge nei documenti pubblici, questo servizio è rivolto al territorio olbiese, non è un conflitto di interessi usufruire di un servizio (presso la villa ubicata in un altro Comune) da parte di una municipalizzata quando si è il rappresentante in carica dell’unico azionista?
  • da quale ente la municipalizzata Aspo acquista l’acqua per il servizio autobotte e con quali costi?
  • qual è il listino prezzi del servizio destinato alle utenze private che esulano dalla fattispecie “utenza residente nel Comune di Olbia con Bucalossi pagata che non ha a disposizione i servizi primari poiché non realizzati dal Comune”?
  • Quanti cittadini privati, residenti e non residenti a Olbia, hanno avuto accesso al servizio dedicato al sindaco di Olbia in Golfo Aranci presso la sua abitazione? Con quali costi? In quali Comuni? Quanta acqua questi cittadini hanno comprato dall’Aspo e per quali scopi? Quanti da Olbia e quanti fuori il Comune Olbia?

  • Sono in essere convenzioni tra la municipalizzata di Olbia Aspo con altri Comuni per il servizio “autobotte”?

  • Quanti sono e chi sono i dipendenti che hanno operato nel servizio indirizzato all’abitazione privata del sindaco di Olbia Settimo Nizzi ubicata nel Comune di Golfo Aranci?

Con queste domande desideriamo dare l’opportunità agli enti e ai rappresentanti istituzionali interessati di fare chiarezza nell’ottica della massima trasparenza.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto