domenica, 29 gennaio 2023

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Arzachena: realizzazione di due nuove rotatorie

Questa mattina l'incontro ad Olbia

Arzachena: realizzazione di due nuove rotatorie
Arzachena: realizzazione di due nuove rotatorie
Olbia.it

Pubblicato il 14 novembre 2022 alle 13:54

condividi articolo:

Olbia. Questa mattina si è tenuto a Olbia nel Palazzo della Provincia un incontro tra il sub Commissario della Provincia di Sassari per Zona Omogenea di Olbia Tempio Pietro Carzedda, il Sindaco di Arzachena Roberto Ragnedda e il Responsabile Anas della Provincia Sassari Ing. Salvatore Campione, per la pianificazione di due opere viarie in Comune di Arzachena.

Si legge nella nota: "Si tratta di due rotatorie in prossimità dell’intersezione tra la SP 13/SS 125, vecchio mulino, e la seconda in prossimità della SP 14 /SS 125, svincolo per Luogosanto e la frazione di Cudacciolu. Si è raggiunto l’accordo per la realizzazione di entrambe le opere viarie e tracciato un percorso condiviso tra tutti gli enti di competenza per una veloce attuazione dei progetti".

"Sul punto Pietro Carzedda “sono due intersezioni stradali particolarmente trafficate e dobbiamo intervenire subito per eliminare la situazione di pericolo e mettere in sicurezza gli svincoli. Con Roberto Ragnedda e Salvatore Campione c’è pieno accordo".

Il Sindaco di Arzachena Roberto Ragnedda valuta “ l’incontro fondamentale per gettare le basi per la realizzazione di due rotatorie in aree strategiche del territorio. Gli interventi richiesti sono fondamentali per la messa in sicurezza della viabilità della nostra comunità e per garantire migliore accessibilità alla destinazione. Le intersezioni, molto trafficate, nel corso degli anni sono state teatro di innumerevoli incidenti, alcuni anche mortali. Gli interventi richiesti sono pertanto necessari ed urgenti sia per questioni di sicurezza, di migliore accessibilità e fruizione al territorio. Sono molto soddisfatto.” All’incontro hanno anche partecipato gli Assessori del Comune di Arzachena Michele Occhioni e Massimo Azzena.