Da 301 giorni 15 ore 16 minuti 52 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli.

Sardares 1400
Cronaca Gallura

“AGCI: Sessanta anni di storia proiettati nel futuro”

Spesati orizzontale

Si è conclusa  a Roma l’Assemblea di celebrazione del Sessantesimo anniversario dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane nel nome della Cooperazione laica italiana.

I dirigenti della cooperazione sarda AGCI hanno fatto rientro nell’isola pervasi da un grande entusiasmo per aver vissuto un evento memorabile a  Roma, in occasione del 60° della associazione laica.
“Un modello organizzativo particolarmente positivo e originale, quello della Cooperazione, che la politica deve rivendicare nella consapevolezza dei valori insopprimibili della libertà e della coesione nazionale”.

Morostesa estate NATALE 2018

Con queste parole di apprezzamento del ruolo della Cooperazione e dell’operato AGCI, il Presidente della Camera dei Deputati, On. Gianfranco Fini, è intervenuto all’Assemblea di celebrazione del sessantesimo anniversario dell’Associazione Generale Cooperative Italiane (AGCI), tenuto ieri mattina a Roma, presso il Tempio di Adriano in
Piazza di Pietra.

“Auspichiamo che la politica, le Istituzioni e le forze sociali – ha confermato il Presidente AGCI Rosario Altieri – si sforzino di capire maggiormente questo ruolo anticiclico della Cooperazione, esempio della massima collaborazione tra capitale e lavoro, “luogo” di naturale espressione degli alti principi di solidarietà e mutualità, oltre che forma di impresa
democratica e partecipativa per eccellenza, e il suo valore aggiunto in termini di sviluppo e inclusione sociale, non solo economici”.

La delegazione AGCI Sardegna, composta da Michele Fiori, presidente AGCI Gallura e da Gianfranco Panai, presidente AGCI Sassari, accompagnati dal direttore Filippo Sanna, hanno seguito con attenzione le celebrazioni del 60° per poi proseguire la giornata con le attività del Coordinamento dei presidenti i quali, come ripreso nelle parole di Altieri, debbono affrontare una sfida: “Oggi la sfida è certamente impervia e noi cooperatori siamo convinti che proprio partendo dalla riscoperta e dalla valorizzazione dei più autentici principi della solidarietà, dell’interesse generale, del
bene comune, della mutualità e dell’inclusione si potrà raggiungere questo obiettivo, che AGCI persegue con la massima determinazione possibile e con la maggiore forza che le deriva dall’esperienza, avviata insieme a Confcooperative ed a Legacoop, dell’Alleanza delle Cooperative Italiane (ACI).

Quest’ultima si sta già proponendo, infatti, come un esempio virtuoso di collaborazione tra strutture diverse e di semplificazione della rappresentanza, in grado di assicurare una interlocuzione più ascoltata con gli altri soggetti istituzionali, politici ed economici”.

Il compito dei dirigenti territoriali è quindi quello di trasmettere alla base, ai territori, alle imprese e ai loro soci le giuste provocazioni, valorizzando le peculiarità locali e rispondendo alle istanze provenienti dalle imprese associate in un clima di rinnovata unità. Il sistema della cooperazione gallurese, secondo il presidente Fiori, con le sue 160 imprese per circa 5000 soci lavoratori e oltre 50 milioni di euro di fatturato aggregato (dati parziali al 31.12.2011) costituisce infatti una realtà rilevante del tessuto economico, sia per la sua capacità di dare e creare lavoro, nonostante la crisi, che per quella di soddisfare bisogni (servizi alla persona) o offrire servizi e prodotti (turismo, vitivinicolo, mitilicoltura, vigilanza, terziario, edilizia, ristorazione) e meriterebbe maggiore attenzione e collaborazione da parte della classe politica locale, nelle sue varie declinazioni.

 

Hanno preso parte all’Assemblea, On. Francesco Nucara, Segretario Nazionale PRI, Stefano Fassina, Responsabile Economia PD, Lorenzo Cesa, Segretario Nazionale UDC, Sen. Luciana Sbarbati, Direzione Nazionale PRI, Sen. Paolo Amato PDL, On. Giuseppe Ossorio, Commissione Agricoltura della Camera, On. Stefania Craxi, Riformisti Italiani, Carlo
Cremonesi, Presidente della Camera di Commercio di Roma, l’Assessore Bordone del Comune di Roma, Giuliano Poletti, Presidente Legacoop e copresidente con Rosario Altieri dell’Alleanza delle Cooperative Italiane e Maurizio Ottolini, vicepresidente Confcooperative, Mario Di Napoli, Presidente dell’Associazione Nazionale Mazziniana

Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Idea Service Noleggiare auto olbia cagliari noleggio lungo termine mezzi commerciali aeroporto


Virali

ASPO orizzontale
In Alto