Connect
To Top

Corsica Sardinia Ferries Elba navi gialle golfo aranci sardegna olbia


ottimax olbia brico riscaldamento volantino stufe pellet catalogo
Solarsi bollette fotovoltaico olbia

Sardegna. Maxi blitz anti droga: il centro dello spaccio in un ovile

Operazione dei Carabinieri

Oristano, 14 novembre 2017 – I Carabinieri di Oristano, coadiuvati in fase esecutiva dai militari delle Compagnie Carabinieri di Mogoro, Ottana e Torre Annunziata nonché del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Oristano e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna, ulteriormente supportati dalle unità cinofile e da un elicottero dell’11 NEC di Elmas, nell’ambito di un’articolata attività d’indagine convenzionalmente denominata “Melograno”, hanno eseguito 10 ordinanze di custodia cautelare, di cui 7 in carcere e 3 agli arresti domiciliari e 16 perquisizioni personali e locali nei confronti di soggetti dediti allo spaccio di stupefacenti, ed immissione, detenzione e spendita di banconote false nelle province di Oristano e Nuoro.

L’attività di indagine condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile delle Compagnia di Oristano, tra il settembre 2016 e il maggio 2017, ha permesso di svelare una sistemica attività di spaccio in area sia urbana che agreste, puntualmente riscontrata dal sequestro di significativi quantitativi di cocaina, marijuana nonché numerose banconote false di pregevole fattura riproduttiva.

L’indagine è scaturita dal controllo e dal monitoraggio di alcuni soggetti, taluni pregiudicati e già conosciuti agli inquirenti, che disponevano e movimentavano ingenti ingiustificate somme di danaro, ritenute incompatibili con la loro attività lavorativa. Un’indagine basata prevalentemente su tecniche di polizia tradizionali, come osservazioni e pedinamenti, coadiuvate da intercettazioni telefoniche e ambientali. I militari hanno monitorato decine di cessioni di stupefacente prevalentemente cocaina e marijuana, molto consumate da giovani e giovanissimi e sequestrato diverse banconote false, immesse sul mercato e riconducibili all’attività illecita degli odierni indagati.

Un elemento di spicco del sodalizio è stato da subito individuato in G.D., allevatore di  Villaurbana. Il suo ovile ubicato nella località “Punteddu” sul monte Grighine è risultato essere un centro dello spaccio.  Durante un servizio di osservazione effettuato nel mese di ottobre 2016 è stata fermata una persona che usciva dal citato ovile ed a seguito di perquisizione, è stata trovata in possesso di 7 gr. di cocaina.

E’ stato inoltre possibile ricostruire la struttura del sodalizio criminale, risultato composto da vari gruppi che, seppure collegati tra loro, agivano autonomamente spartendosi il mercato dello stupefacente di Oristano, dei paesi limitrofi e di vari centri della Provincia di Nuoro.

Nel particolare:

  1. G.M. e R.I. avrebbero venduto lo stupefacente, prevalentemente cocaina, a  G.D. e M.M., i quali si si sarebbero occpati della cessione a vari assuntori di Oristano e provincia.
  2. D.L. avrebbe ceduto sostanze stupefacenti, prevalentemente cocaina e marijuana, a A.C., M.C. e M.I. che a loro volta le avrebbero immesse nel mercato di vari paesi delle Provincie di Oristano e Nuoro.
  3. G.A. e L.A., di origine campana ma dimoranti saltuariamente in Sardegna, sono stati individuati quali presunti responsabili dell’introduzione e della successiva spesa di banconote false. Gli stessi fornivano le banconote false a G.M., R.I., M.M. e G.D. che a loro volta le immettevano nel mercato sfruttando i canali dello spaccio degli stupefacenti.

Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia
ottimax olbia brico riscaldamento volantino stufe pellet (2)

More in Cronaca Sardegna

ottimax olbia brico riscaldamento volantino stufe pellet
apertura prenotazioni sardinia ferries estate 2016
ASPO trasporti olbia
CHIUDI
CLOSE