Connect
To Top

Corsica Sardinia Ferries Elba navi gialle golfo aranci sardegna olbia


ottimax brico olbia Natale 2017 Dicembre volantino
Christmas park babbo Natale Golfo Aranci capodanno epifania

Psd’Az Alà dei Sardi: “Provincia del Nord-Est? Vanità”

Olbia, 12 Aprile 2017 – Resuscitare la Provincia della Gallura sotto forma di Provincia del Nord-Est? Neanche per sogno: a esprimere questo totale disappunto è il Partito Sardo d’Azione di Alà dei Sardi, che prende una posizione netta contro la resurrezione degli enti intermedi soppressi.

La motivazione principale è il fatto che a seguito della proclamazione della legge 56/2014, tali enti sono da considerarsi praticamente delle scatole vuote. L’art 1 comma 85 della succitata legge riconosce alle province praticamente solo due competenze esclusive: edilizia scolastica e gestione strade provinciali. Non si vede dunque l’esigenza – per espletare solamente due funzioni esclusive – di riattivare strutture ed infrastrutture che hanno un costo non indifferente per la collettività, magari anche raddoppiato perché è probabile la pretesa di doppio capoluogo – spiega il Psd’Az di Alà dei Sardi -. La contrarietà sardista deriva anche da due importanti dettagli: l’esistenza di enti intermedi già operativi, come Comunità Montane e Unioni di Comuni, capaci di interagire tra loro e recentemente di stipulare accordi di programmazione territoriale con la Regione; il fatto che le province regionali sono state cancellate da un referendum abrogativo, e dunque bisogna rispettare il volere popolare. Ricostituire enti abrogati dal popolo significa che la politica vuol fare di testa sua, cercando di creare nuovi feudi su cui allungare i propri tentacoli, quando attualmente la tendenza popolare spinge in direzione di un necessario arretramento della politica a favore dell’imprenditorialità e della società civile”.

Secondo il Psd’Az alese, parlare di Provincia gallurese è solo una vanità: “Poiché nell’aspirazione di creare la provincia del nord-est il Psd’Az alaese vede una mera vanità territoriale, si propone provocatoriamente una semplice sostituzione del nome “zona omogenea” con “provincia” nella legge regionale di riordino degli enti locali, la L.R. 2/2016, di modo che tale aspirazione venga soddisfatta a costo zero per la collettività. Dopo di che la politica locale si potrà dedicare – invece di rincorrere scatole vuote, solleticando i ragionamenti di pancia del popolo – a problematiche più serie e tangibili, quali ad esempio lo spostamento del tribunale ad Olbia, la sede sempre a Olbia dell’Autorità Portuale, o – per fare un esempio che sta a cuore ai sardisti di Alà – il problema allarmante del gioco d’azzardo patologico, e tante altre situazioni che richiedono interventi urgenti“.


Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia
Comune Loiri Porto San Paolo calendario Natale 2017 Capodanno 2018 eventi programma
ottimax brico olbia Natale 2017 Dicembre volantino

More in Politica Locale

ottimax brico olbia Natale 2017 Dicembre volantino
apertura prenotazioni sardinia ferries estate 2016
ASPO trasporti olbia
CHIUDI
CLOSE