Connect
To Top

Corsica Sardinia Ferries Elba navi gialle golfo aranci sardegna olbia


ottimax olbia brico riscaldamento volantino stufe pellet catalogo
Spesati.com spesa online supermarket online a domicilio olbia sardegna

Olbia, gli angeli dell’Admo tornano in piazza: “Aiutiamo Elisa!”

Ci saranno Alessandro e i genitori di Sofia: la piccola olbiese salvata da un trapianto

Olbia, 12 settembre 2017 – Gli angeli dell’Admo (Associazione Donatori Midollo Osseo) tornano in piazza per l’evento nazionale denominato “Match IT Now” promosso anche da Adoces, Cnt e Registro Nazionale dei Donatori, nonché con il prezioso patrocinio del Ministero della Salute e del Coni. L’evento è, ovviamente, dedicato alla sensibilizzazione sulla donazione del midollo osseo: un’azione solidale che può salvare tante vite. Per incontrare la popolazione, Admo Olbia ha organizzato dei punti informativi dal 16 al 23 settembre.

Il 16 e il 17 settembre, il team dei volontari sarà al Centro Commerciale Auchan di Olbia a partire dalle ore 09:00; dal 21 al 23 settembre, invece, Admo Olbia sbarca in piazza Terranova Pausania (accanto al Municipio), sempre dalle 09:00 in poi: il 23 settembre, ultimo giorno di banchetto, sarà possibile fare il primo screening per essere iscritti nel registro donatori grazie alla collaborazione del Centro Trasfusionale di Olbia. “Lo scopo e’ sensibilizzare l’opinione pubblica sulla donazione del midollo osseo e il reclutamento di potenziali donatori di midollo“, spiegano gli organizzatori.

Tra i volontari di Admo Olbia, ci sarà Alessandro Biddoccu, trapiantato di midollo osseo da 17 anni al San Martino di Genova e giocatore della Nazionale Italiana Calcio Trapiantati. Insieme ad Alessandro, ci saranno anche Sara Putzu e Marino Scintu: i genitori della piccola Sofia (4 anni) trapiantata di midollo al Gaslini di Genova all’età di 1 anno per una grave forma di leucemia. La storia della piccola Sofia è esemplare: per lei, il trapianto di midollo osseo era l’unica possibilità per guarire. A tre anni dall’intervento, la piccola sta bene e ha ripreso a condurre un vita normale: come tutti i bambini della sua età gioca e frequenta la scuola materna di Olbia. Ovviamente, il suo sorriso ha contagiato tutti.

L’Admo Olbia, grazie ai suoi volontari, non smette di prendere a cuore i casi più difficili. “In questi giorni abbiamo accolto l’accorato appello del padre di Elisa, una bambina di 3 anni affetta da una grave forma di leucemia – spiegano i volontari dell’Admo Olbia -. L’unica possibilità di guarire è un trapianto di midollo, e in Sardegna, come del resto in tutta Italia, ci stiamo mobilitando per reclutare più donatori di midollo per  trovare il gemello genetico di Elisa, ma anche per aiutare le tante persone ancora oggi in attesa di un midollo compatibile, molto spesso bambini. Per essere iscritti al registro donatori bisogna godere di buona salute e avere un’età tra i 18/35. Un semplice prelievo di sangue venoso sarà utile per la ricerca genetica tra donatore e ricevente e solamente una persona su 100.000 è compatibile con il gemello genetico in attesa di trapianto”.

Admo Olbia rimane a disposizione  per informazioni o per fissare un appuntamento al numero 349-8121339 (Sara).


golfo aranci rovazzi gamf cinema mon amour
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia
ottimax olbia brico riscaldamento volantino stufe pellet (2)

More in Cronaca Gallura

ottimax olbia brico riscaldamento volantino stufe pellet
apertura prenotazioni sardinia ferries estate 2016
ASPO trasporti olbia
CHIUDI
CLOSE